"THE END"

mercoledì 28 novembre 2012

La Salute dell'Animo e la situazione di oggi



... si chiama tecnicamente dissonanza cognitiva, altrimenti detta: l’accontentarsi della spiegazione che fa meno paura ...




Si, avete capito bene, proprio della salute voglio parlare, ma di quella dell'animo, perché sembrerebbe proprio che se non parti dal curare prima l'animo non avrai nessun'altra salute che potrai apprezzare, se l'animo è sofferente tutto quello che hai ti servirà solo per consolarti. E quella indicata da sempre non è la direzione esatta, anzi, si presenta proprio come quella meno adatta a trovare benessere la direzione che ci viene "forzatamente" mostrata a tutti come esempio. 
Non siamo liberi li, vogliamo esserlo dopo?
Ma se qualcuno non lucrasse su di noi, forse potremo anche essere liberi del tutto ...
Che i soldi, poi, non siano fonte di felicità, ma l’esatto contrario, è un dato di fatto – oggi, ancora più di ieri
E come mai non lo sanno mettere in atto, allora ti chiedi?
E come mai non ve lo insegnano ... non è per caso che ci guadagni ancora qualcuno?
Allora sarebbe il caso di pensare che forse vi stanno solo prendendo in giro ...

Già gli antichi lo sapevano, Seneca per esempio, insegnava come tenere sempre a mente che la salute dell'animo è più importante di quella fisica, viene prima. Era abitudine negli antichi, in uso fino ai miei tempi, scrivere all'inizio delle lettere "Se tu stai bene, ne sono contento, io sto bene". Giustamente noi diciamo "Se ti dedichi alla filosofia, ne sono contento", poiché questo significa stare bene. Senza filosofia l'anima è malata; e anche il corpo, se pure in forze, è sano come può esserlo quello di un pazzo o di un forsennato. Se vuoi star bene dunque, cura sopratutto la salute dello spirito, e poi quella del corpo, che non ti costerà molto. E' sciocco, mio caro Lucillio, e sconveniente per uno studioso esercitare i muscoli, non eguaglierai né il vigore, né il peso di un bue ben nutrito. Inoltre, se il peso del corpo è eccessivo, lo spirito è schiacciato ed è meno agile. Perciò riduci quanto più puoi la cura del corpo e lascia spazio allo spirito. 
Avete visto che avevano ragione?!!
La società è stata "ammaestrata" a perdere molto tempo per rendersi presentabili si dice ... Come mai? E ho notato spesso che la pratica ha sempre una logica ben chiara, più una persona si vuole solitamente mostrare all'apparenza e meno si piace, e probabilmente faranno anche le cose peggiori ...
Nel momento in cui l'animo sta sereno e bene non gli verrà mai in mente, per esempio, di addobbarsi con cose inutili ... per essere belli da vedere e poi non fare niente, solo mostrarsi come fossimo oggetti ... è classico degli italiani ancora più che degli altri popoli, Fibra canta che se la tirano anche i cessi ... forse è esagerato, però non possiamo "non notare" che per le strade non si bacia nessuno ..., tutti vestiti a puntino per non parlare nemmeno, come nelle sfilate, ti sembrano, e nessuno che si bacia ovviamente, sembra che stanno lavorando ... e forse è proprio così! Uomini che si depilano ... trovo che sia l'estremo esempio di questa imbecillità proposta come vincente. Più sono imbecilli e più vanno bene per un sistema fatto sulla truffa. La truffa è il barattolo vuoto, la mancanza di contenuto, niente dentro e tutto da mostrare ... vuoi far vedere che stai bene agli altri ... 
Agli altri lo racconterai anche, ma non lo racconti a te stesso ... quando sei da solo e rifletti ... cosa rara immagino ...
 Infatti, però, anche su questo ci hanno lavorato bene, c'è confusione, difficoltà nello stare soli, rumore di fondo sempre presente e ovunque ... sembra, il sistema, una macchina in moto quasi 24\7 per confondere, disturbare la concentrazione e l'utilizzo del pensiero. Si chiedono anzi a cosa serve i più ... pensare!!! 
I risultati li vediamo tutti ...


 La Televisione è stata un grande mezzo per questo. Per imbrogliarci, lo dobbiamo riconoscere come merito, poi sempre in mezzo al rumore, bombardati da mille input superflui e inutili, (quelli importanti non si considerano perché sarebbero pochi alla fin fine ... per questo si spinge sulle mode), poi veniamo forzati a scuola a diventare stupidi, ad imitare comportamenti privi di ogni logica, solo perché gli altri credano che tu sei ... se non ci credi tu per primo difficilmente ci crederanno gli altri, però con questo metodo poi si applica che quello non lo devi dire e quello non lo devi fare ... e così ci scandalizziamo se uno dice dio boia ma non ci scandalizziamo se scopano i bambini ... basta che non si veda. La logica dell'apparenza è installata in voi in maniera subdola ma potente fin dall'infanzia, tanto potente che voi stessi cercate di installarla negli altri senza nemmeno rendervene conto, ci avete creduto davvero, è quello il problema, non vi siete ancora convinti. Agente Smith, tu sei?


Pensate che sia un caso ... che la chiesa da sempre ai propri "scagnozzi" insegna bene la filosofia e a voi fa in modo non vi pervenga nulla? E non tutta però, solo la parte che da ragione a loro fan leggere ai futuri preti, tutte le altre no, sono vietate da bravi cattolici. Credete che sia un caso il fatto che ... se leggi e studi davvero la filosofia impari solo ad utilizzare il cervello e questo va in conflitto brutalmente col capitalismo ...che si fonda appunto sul "non" ragionare, solo per questo sta in piedi ... e così starai bene e non avrai più bisogno di tutti quelle illusioni chiamate in tanti modi differenti, l'apparire, l'io sono, l'egoismo, il lato egoico moltiplicato al cubo, quel lato che dovresti utilizzare ogni giorno se sei in determinati luoghi ...
Questo tutto l'hanno costruito con le spalle degli ingenui, più ingenui erano e meglio andavano ribadisco, perché molto spesso si accetta come vera la realtà che fa meno male ... ma proprio per questo è forse la più vera di tutte!!!

Perché come ho già detto se le cose così stanno, lasciatemi stare, che sono un'incivile, di questa civiltà non so che farmene ... e voi?

Si ha paura di migliaia di cose, del dolore, dei giudizi, del proprio cuore;
si ha paura del sonno, del risveglio, paura della solitudine, del freddo, della follia, della morte.
Specialmente di quest’ultima, della morte.
Ma sono tutte maschere, travestimenti. In realtà c’è una sola paura:
quella di lasciarsi cadere, di fare quel passo verso l’ignoto lontano da ogni certezza possibile.
C’è una sola arte, una sola dottrina, un solo mistero:
lasciarsi cadere, non opporsi recalcitrando alla volontà dell’Esistenza,
non aggrapparsi a niente, né al bene né al male.
Allora si è redenti, liberi dalla sofferenza, liberi dalla paura.

Hermann Hesse

PEDOFILI SATANISTI CONTROLLANO LA GRAN BRETAGNA
... e se uno più uno mi da due anche in questo caso ... vorrebbero controllare il mondo, e ci sono quasi riusciti, quasi ...  

La fine del cocainismo? Non credo

In Italia la povertà si diffonde a macchia d'olio

Alex Zanotelli: “Fiscal Compact e Debito Pubblico per tenere il popolo in povertà e soggezione..”
Perché abbiamo ora paura di applicare gli stessi parametri al debito della Grecia o dell’Italia? Nel 1980 , il debito pubblico italiano era di 114 miliardi di euro, nel 1996 era salito a 1.150 miliardi di euro ed oggi a quasi duemila miliardi di euro. “Dal 1980 ad oggi gli interessi sul debito- afferma F.Gesualdi- hanno richiesto un esborso in interesse pari a 2.141 miliardi di euro!” 
[...] ... - ha scritto l’economista americano James Galbraith-è la più gigantesca truffa della storia.”

Siamo una Squadra Fortissimi
di Tnepd

Questa descritta si chiama tecnicamente dissonanza cognitiva, altrimenti detta: l’accontentarsi della spiegazione che fa meno paura.

Che i soldi, poi, non siano fonte di felicità, ma l’esatto contrario, è un dato di fatto – oggi, ancora più di ieri
. fonte

Dioniso777

2 commenti:

freeskipper ha detto...

Collasso Italia! Qui crolla tutto!

Nonostante tutte le tasse e i balzelli dei tecnici, nonostante il grande salasso di fine anno con il botto conclusivo dell’Imu, nonostante una politica fiscale di lacrime e sangue, l’Italia è comunque prossima al tracollo! L’Ilva che chiude, andando a sommare i suoi 5.000 cassintegrati alle centinaia di migliaia di precari e disoccupati, la Fiat che non si è capito bene dove andrà a produrre e quanto a licenziare, il reddito delle famiglie in caduta libera, 4milioni di contratti in attesa di essere rinnovati, il caro vita che aumenta a dismisura innescando una corsa mortale a chi implode prima tra debito pubblico e sfascio sociale, sistema pensionistico prossimo al default, crescita zero, e poi, neanche a dirlo, tutto da rifare sul fronte scuola, giustizia, sicurezza, pubblica amministrazione, insomma un disastro generale, un caos totale, la fine di una nazione! E adesso, ma non avevamo dubbi in proposito, pure “la sostenibilità futura del Servizio Sanitario Nazionale potrebbe non essere garantita”. Ad affermarlo è il presidente del Consiglio Mario Monti che avverte: “La crisi ha colpito tutti ed il campo medico non è una eccezione. La sostenibilità futura dei sistemi sanitari nazionali, compreso il nostro di cui andiamo fieri potrebbe non essere garantita se non si individueranno nuove modalità di finanziamento per servizi e prestazioni. La posta in palio è altissima. Non sono tante le occasioni per me e per i ministri per guardare l'oggi con conforto e il domani con grande speranza”. Insomma prima ci dicevano di vedere la luce in fondo al tunnel e adesso che è buio totale. Delle due l'una: o ci vedono poco, e allora è il caso che si rivolgano ad un buon oculista finchè il Ssn ancora regge, oppure ci capiscono meno, e allora è meglio che si levino di mezzo!!! Intanto quel che resta dello Stato Italiano si prepara all’incasso di fine anno con l’ultima rata a saldo dell’Imu, la più folle della storia del fisco mondiale… ma allora perchè continuare a pagare... ma a cosa e soprattutto a chi serve restare su una barca destinata comunque ad affondare?

*Dioniso*777* ha detto...

... il SOLO problema permane ... che non dicono No Grazie proprio coloro che sono i più sfruttati dal sistema!
LA MAGIA esiste, eccome se esiste, ne vediamo i sortilegi ogni giorno.

Il rito quotidiano del vivere è un ottimo esempio di esercizio di MAGIA, inteso nella sua logica esplicazione temporale, è un po' come fermare il tempo all'interno del tempio interiore ... appena postato proprio sette minuti fa. Come la spieghiamo la faccenda se non con la magia?
Mantenere all'oscuro e continuamente bambini, questo è il trucco, proibire che le persone crescano:

per assicurarsi che nessuno CRESCA, perché un popolo di bambini è pur sempre facile da governare

La gente vuole crescere o rimanere bambina\o in eterno?
Credo la seconda, è la più facile via da seguire, il comodo fa gola e la gola è un peccato capitale, no?
hahahahahaha

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...