"THE END"

"THE END"
http://www.romafaschifo.com

mercoledì 24 ottobre 2012

Noi, Italia, siamo la conferma che funziona

Noi siamo l'esperimento riuscito, la prova che funziona davvero. Se vuoi fare un grande popolo inizi con l'istruzione: Siamo la conferma che mantenere la gente ignorante serve: Guardatevi attorno, non guardate i vari imbecilli che vi offre in pasto la televisione, oppure i giornali, che sono la stessa cosa, tanto la gente guarda mica legge sapete? Conta l'apparire, non il contenuto, i libri, la lettura, beh, sono contenuti quelli. 
La gente non legge e per questo non apprende esempi buoni, positivi. Esempi che insegnino come vivere meglio, davvero, non le solite parole che tutti siamo capaci di dire, fai quello che dicono loro, i grandi saggi della letteratura, ascoltali, segui e fai quello che dicono, i migliori, secondo te. Scegli, sono diversi ...
Sono esempi positivi quelli, costruttivi, quello che manca alla nostra società, con i modelli grande fratello ... non imparerai mai nulla di buono da quelli. 
Ti insegneranno solo a come litigare meglio e vivere peggio. Un paese che ha metà laureati rispetto alla Germania e dove nella medesima si lavora per il doppio ... e la vita cosa uguale: Che ti dice? Che vivono meglio. E come mai vivono meglio? 
Perché sono civili, scrivevo pochi giorni fa che siamo un popolo incivile: Questi sanno come si vive meglio, lo hanno provato e conoscono. Io sono stato in Spagna del tempo e devo dire che sono avanti di noi trent'anni, pensate la Spagna che aveva la dittatura fino all'anno 80 quasi ... pensate poi Svezia, l'Olanda, Danimarca,Germania, eccetera, che sono partiti dopo la guerra come noi, poi meglio dell'Italia non è difficile trovarne uno .... 
E' il tuo sapere il padrone, quello che sai e quello che non sai ti governano, fai quelli che ti indicano ... come al solito quello che non vedi, la vita insegna, chi comanda o chi gestisce si mette mai in prima persona? 
La risposta è No. Ci mettono Berlusconi, o Monti che sono la stessa cosa! Due poveri imbecilli che obbediscono. Non guardate che uno possiede chissà cosa, non sono cose sue davvero quelle.  Chi li paga? Secondo voi ...
La regola del tutto è uguale, così nell'immensamente piccolo come nell'immensamente grande, i principi, quelli che funzionano davvero, sono sempre i medesimi. Applica questo alla vita e capirai molte cose. I conti tornano in quel modo .
La gente perchè è invidiosa, per esempio? Ho assistito stamani a uno spettacolo che narrerò poi, tutto italiano. Ascolta, dove sta la radice dell'invidia se non addirittura nei comandamenti: Non invidiare? Non invidiare se uno mangia e l'altro vede? Io desidero quello che vedo anche si può dire. Ma la vera Invidia con la "I" maiuscola nasce perché l'essere umano non vuole riconoscere la sua condizione miserabile terrena, non riconoscono la parte miserabile dell'essere umano in questa dimensione. Credono di essre "divini" e così andare in paradiso: Ma è solo una supposizione, non un principio quello, si suppone che sia così, ma nessuno lo confermerà mai. Quindi è ignorare, è la stessa cosa. Se capisci che:

Il Principio di Corrispondenza.'Com’è al di sopra, così è al di sotto; com’è sotto, così è sopra'.

Il tessuto umano è interlacciato, volente o nolente. Tutto è interlacciato qui, quello che faccio io ha effetti su tutti e tutto. Che ci piaccia o no è come morire o nascere, non ci possiamo fare nulla, sono cose più forti e grandi di noi. Accettarle è la sola cosa che possiamo fare senza spendere inutili energie ...


Guardavo stamani in edicola alla stazione il libro di Arthur Rimbaud. Che faccia di angelo ... a sedici anni aveva stravolto la poesia e il concetto stesso di poesia. Giocava con le parole, ne invertiva il senso fino ad arrivare al paradosso assoluto, era un giocoliere, un prestigiatore di questa realtà, si portava alla condizione miserabile del non so perché sono nato in quel luogo e nemmeno so come e quando morirò, e nemmeno perché, cosa c'è di infinitamente "amoroso" in questo? Molto c'è nonostante non si creda, sono un miserabile, non possiedo nulla veramente ma tutto mi possiede. Una stagione all'Inferno la avete letta? Che racconto, che grande a descrivere quello che un animo umano può davvero arrivare a provare, non quello che spesso diciamo e che sono tutte cazzate dalla prima all'ultima, la vita è assurda se paragonata e abbassata alla banale quotidianità imposta oggi, sempre la stessa medesima che si ripete e tra la'altro nemmeno interessante. 
Cosa cazzo c'è di divino, c'è qualcosa piuttosto di maledetto in questa esistenza. 
Ma non è solo così e non è sempre così. C'è di tutto per chi ha occhi per vedere: 
E' anche questo l'esistenza. Tutti lo nascondono e attirano l'effetto opposto, come sempre. Ammetti la tua situazione miserabile, tu per primo, non c'è niente che ruota attorno a noi, si nasce soli e senza nulla e si muore uguale. Chi lo diceva?


E' solo una parentesi e fino a quando vi sforzerete di renderla grande avrete l'effetto opposto. Il grande arriva dopo ... I buoni esempi ci sono, leggi e li trovi.
 La crisi? E che cazzo me ne fotte della crisi che da dieci anni non metto un litro di benzina? La casa , il cibo? Sono un diritto, e dimenticandolo cosa abbiamo ottenuto?Se non è così siamo in guerra e lo sapete, perciò, andate tutti a quel paese, mi date da mangiare e in più non lavoro se volete essere schiavi: Questo abbiamo ottenuto, ed è solo l'inizio. E come me sono almeno il trenta per cento dei giovani e in più tutti quelli meno giovani, come il sottoscritto, che non solo non contribuisco al mantenimento della società stessa, ma proprio non vi partecipo minimamente. Il risultato è questo: Un paese di vecchi, dove i più furbi sono scappati e vanno all'estero, se gli va bene brevettano e noi poi acquistiamo. Siamo geni. In fondo, siamo in guerra da sempre, il benessere l'hanno fatto vedere forse un lustro: Se lavoro per i debiti che lavoro affà!  E che mi serve allora davvero?
Lo dicevo nel duemila e cinque a un mio amico venuto appunto dalla Germania, e dove anche lui mi raccontava di quelle cose, cavolo che paesi, casa, aiuto dallo stato se non ce la fai, sussidio se sei disoccupato, ma sopratutto ci tengono a farti lavorare, usano quello che hanno, li prendono anche da altri paesi, vedi Italia: Quanti sono andati in quel paese e mai più tornati? Anni a fare il cameriere, poi separato e torna qui, era sardo e ci dicevamo che le aspettative del popolo italiano saranno di due euro al giorno. Era presto, ma oggi? 
La direzione è quella ....

 Mi dai delle trattenute e sottrai alla mia paga un cinquecento euro al mese per anni, e poi se ho bisogno io me ne dai la metà per qualche mese? E poi che pensi che faccia? Che lavori? La borsa lavoro o lo stage? Ma fatemi il favore, viveteci voi con lo stage, io trovo altri modi, che quello che ti danno non è difficile a reperire, elemosina ... e magari qualcuno mi da da mangiare e un tetto. Basta, vendi tutto e manda tutti a fare in culo e fai l'asceta come dicono i buoni esempi. E' vero, si sta anche meglio alla fine, confermo. Lo avessi saputo lo facevo prima, assicurato, altro che famiglia, matrimonio e mutuo e lavoro .... niente proprietà, niente problemi. Comunismo lo chiamavano, ma avevano letto Marx negli anni '70? Lo avevano capito? Mi sembra di NO!!! Adesso prendetemi qualcosa, su, venite, vi so le scarpe ... non ho nemmeno quelle, vado ancora in ciabatte ...hahaha. E me la rido, lasciali impazzire che si divertono. Bravi, dimostrate la vostra concezione di sviluppo. Povera.
Hitler sul perfetto socialismo costruì la guerra più grande mai vista ...

Allora, prendiamo la Svezia, ma ovunque la casa e da mangiare te lo danno a diciotto anni, vai fuori e ti arrangi perché sei grande. Si può qui in Italia? Ci si può arrangiare al cento per cento senza un debito di 20 anni? No, non è nemmeno previsto, è la norma
Più avanti vedremo come siamo stati noi stessi a mettere in piedi questo, lo hanno fatto con le nostre braccia e menti, ora vi ho detto come liberarsene, materiale proprio: Fai così. Andate tutti a quel paese se siete incivili io non voglio più niente, tenetevelo. Me lo diceva una amica psicologa, ci avevo provato anche, non baciata o toccata, solo a parole, usciamo? Ma era un no plateale e aveva ragione, medico, giovane  e bella, chiedevo troppo. Però mi conosceva bene, tutti dovrebbero andare in psicanalisi, solo per il fardello che una religione idiota e bigotta gli ha lasciato dall'infanzia. Il fardello del si vive per "non" fare ... e vediamo che successo hanno ottenuto. Comunque questa  ragazza mi diceva sempre: Ti capisco, o le cose sono come chiedi, o non ci stai più, e non chiedo molto, non sono assurdo certamente, sto mettendo in dubbio le minime base, le colonne del capitalismo marcio che abbiamo attorno tutto, ma se nemmeno quello vediamo ... allora non è proprio che una meravigliosa, sic!, dittatura, allora vivo senza nulla, e ve la lascio ... l'avessi fatto prima, erano gli anni in cui stavi meglio.
 Ma state tranquilli che non andate avanti molto impiantati in questo modo. I fatti lo dimostrano chiaramente. Non avete il progresso davanti, avete un paese vecchio, retrogrado, proibizionista e senza i minimi diritti: Il medioevo è finito, lo so che vi piacerebbe, ma non è così che vanno le cose. Divieti su tutto, anche sul vivere se vieti scuola, sanità e abitazioni ai tuoi cittadini, e li tieni in stand by ... non andrai avanti bene. Lo vedete il vostro bel paese come è messo? O non ve ne siete accorti che avete preso na fregatura di quelle da ricordare? Almeno si impara... poi a 50 anni si incazzano ... tardi. Abbiamo milioni di poveri, se quelli arriva uno schizzato e li pompa, gli immette nel cervello la miccia che gli manca, vi saltano alla gola, , li ho visti e ci ho vissuto assieme. Come mai in altri stati il cittadino ha dei diritti invece? E cosa hanno fatto Mussolini e Hitler se non agganciato lo scontento del popolo? Poi succede quello, ed è normale, in più, è istigazione a delinquere: Se tu stato a me, ammalato, invalido o disoccupato, e ne conosco più di uno, non mi dai assistenza io me la procuro da solo, e non so come ... si vedrà. Ho visto gente picchiarsi per la porta di una chiesa, uomo e donna sui cinquanta. Gli arabi ci insegnano, aveva ragione Nice, sono più uomini di noi femminucce cristiane. Avremo i loro figli. Ci insegneranno perchè abbiamo da imparare da quelli davvero qualcosa. 
... Svezia: non sono stato mai ma conosco e ho letto molto di persone state la o che hanno parenti o amici in quel luogo: I condomini hanno stireria e lavatrice in comune e tutta la comunità sta bene, non solo il singolo. Perchè noi imbecilli, italianimbecilliblogspot mi ha rubato il nome ... no dai, sono arrivato dopo, non lo faremo mai. 
Guardate, tutti contro tutti a difendere il loro straccio. Il bello è che in Italia non solo non si collabora, o meglio se hai un problema il problema è il tuo e non della comunità, ma se tu hai qualcosa che la comunità invidia, perché proprio tutti non hanno, faranno di tutto per non vedere più te che puoi: Il concetto di vivere male, portare una croce, il sacrificio che quelli che vi predicano non fanno quasi mai, invece ... vivi da civile? 
Un esempio? Proveniamo da una famiglie dove eravamo in sette, una casa e terreno per tutti. Oggi? Abitiamo singolarmente tutti, se ci si vede ogni cinque anni è tanto e non c'è più niente. Ma non sono il solo, ho viaggiato per qualche tempo e situazioni bene o male coma la mia ne ha viste tante, non poche, per niente ... Guardatevi attorno oggi, lo dico sempre, ci sono palazzi e case ovunque. Che case poi? Di merda, fatte con materiale più o meno buono perché gli architetti stessi dicono che la casa del futuro sarà da abbattere dopo 80 anni. Quindi, perchè farle buone? Pagale trent'anni quello si ... E poi se spendi per mantenerle sempre, meglio ancora. Cosa hanno fatto? Tanti hanno venduto tutto, e via segui l'america ... si sono sballati tutto, venduti orti e diventati ricchi, si perché prima erano miseri e anche tanto .... Noi veniamo da li, inutile negarlo. La scuola? Ma se conosco gente che nemmeno la quinta ha fatto. La prima cosa è la scuola. La scuola ti insegna, se non hai quella devi averne viste tante per diventare civile, conosco gente che non ha la quinta, però ha vissuto a Milano, a Torino, ne hanno viste di tutti i colori perchè il mondo è davvero molto grande, allora è meglio ancora dello studio. La miglior scuola della vita si trova sulla strada. In strada, sul marciapiede dove è tutto più vero. Ma io ricordo che andavo a scuola e Settembre ti costava ottocento euro? Ma siamo pazzi. Solo perché potevo, e non serviva a niente, oramai erano gli anni in cui tutti avevano studiato e i diplomati facevano poi dei lavori che erano gli stessi che feci io poi quando smisi di studiare. Lavori a bassa paga. Basta, era già finita l'epoca dello studio e faccio. Laurea minimo e si parlava di soldi, tanti soldi, troppi ... e poca voglia di scuola e tanta di fic.!
 In Svezia o nei paesi civili i bambini non solo vanno a scuola fino a tarda età rispetto a noi, ma non spendono una ghela come dice la Teresa, una delle mie comiche preferite. Tranquilli, non la vedete in tv, dice cose che non vanno bene. Dice la verità! Quando lasciai la scuola, avevo quasi diciotto anni, erano proprio i tempi di lasciare, il primo luogo di lavoro mi dicevo dentro di me ... ma cristo, li ho trovati io quelli che sono tutti scemi? Ma tutti, non se ne salvava io di 30?! Più o meno. Poi, dopo quindici giorni, ( sono tutti durati molto i miei lavori ...) cambiai, non tipo di lavoro ma posto. Andava anche bene, conoscevo il tipo e andavamo via assieme. Ma poi? L'ambiente è quello ovunque. Se sei intelligente giochi con gli imbecilli e quindi barano e vincono loro, e in più ci fai la figura da scemo!  
Il collaborare civile lo insegni a scuola, a scuola costruisci l'educazione civile, un grande paese lo fai se lo istruisci e la chiesa lo sa bene che tanto ama tenerli tutti ignoranti e fifoni, per tanti anni devi andare a scuola, e la comunità deve stare bene non il singolo. Quando sta bene il singolo e gli altri niente state tranquilli che gli altri verranno sempre a prendervi quello che avete. Il più furbo lo trovi sempre, stai tranquillo, proprio sempre. Fino a quando non si fanno cose per il bene comune si creerà solo discordia e malcontento ... e poi nel malcontento l'imbecille lo manovri meglio ancora. Avete visto Mussolini o Hitler cosa hanno fatto del malcontento? Chiamatela eggregora, chiamtela come volete ma è una cosa vivente che si nutre, e cresce. Come tutte le cose, nasce, cresce si sviluppa e rende, non so cosa ... ma rende, mi avete capito!

Altro esempio? Stamani ero al supermercato, giornata strana stamani .... una delle ultime in maniche corte e pantaloncini, sta arrivando l'inverno davvero, buio presto già domenica e poi anno finito. Via un'altro. Ma stavo per dire, ero a prendere il pane e due cose come tutti i giorni, davanti a me ci sono due donne, una giovane e l'altra meno. A un certo punto sento che parlano della borsa ma non sto ascoltando, io viaggio con la musica in testa, sempre, e sento ben che poco di quello che dicono a volte, o non ci presto attenzione, comunque, per farla breve, la più anziana che avrà avuto cinquant'anni, dice qualcosa all'altra di borsa e portafoglio, la giovane con borsa e portafoglio esclama "condannata per una borsa e un portafoglio?" poi esce l'anziana e continua "se rimaneva altri due minuti non avrei più avuto un bel ricordo di questo posto!". E poi iniziano. Ma cosa c'è da invidiare ... la pensavo tua amica io non mi permetterei mai di dirti questo. 
No, non ti permetteresti mai perchè vieni da Milano e sai che a Milano se dici quelle cose prima o poi tra tanti trovi qualcuno che ti spacca la faccia o peggio, lo trovi se dici certe cose. E' successo anche a me quando sono stato incivile, le ho viste quelle cose e le ho anche prese per bene quella sera: Si tratta di civiltà. Fai l'imbecille a parole? E trovi chi ti mena e devi anche stare zitto. Se tutti ci comportiamo così come si vive dovremo sempre chiederci. Inutile dire che violenza verbale e fisica non sono la stessa cosa quando procurano gli stessi risultati. Sono la medesima cosa, aggrediscimi verbalmente o fisicamente e io avrò sempre un cattivo comportamento nei tuoi confronti.
 Poi seguono con i soliti discorsi di "donna" che nemmeno prima stavo ascoltando ... ho solo commentato con un granitico: Un silenzio vale più di mille parole. 
Poi, come diceva Schopenhauer: Non c'è figura mimica più assurda e inconcepibile allo stesso tempo della dama. La signora di alta borghesia, o che fa di tutto per assomigliarci. 1850 più o meno. Oggi? Non c'è cosa più assurda della donna moderna o che fa di tutto per assomigliarci. Diceva anche che una donna non dovrebbe proprio mai maneggiare il denaro: Trucchi, bei vestiti, un sacco di inutilità ... affascinante da vedere, scopami ma non voglio ... dai, la storia è quella, allora tienitela ti viene da pensare. Come fossi la sola ad averla! Ok, non degeneriamo che basta poco. Morale della favola? In Italia se la tirano anche i cessi canta fibra ... ha ragione, pensiamo le altre!!!
Lo dico sempre: Infatti, avete conosciuto qualche ragazza del nord? 

PS: Se vi sta bene tutto ...
andateci voi ad aiutare questo paese, ma non pretendete che vi seguano ...

Dioniso777

1 commento:

LKWTHIN

altri da leggere

LINK NEOEPI

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...